Il Santuario

La Storia del Santuario Fontanellato

Santuario di Fontanellato

A Fontanello, in provincia di Parma, sorge il santuario della Beata Vergine del Santo Rosario, luogo di culto cattolico, dalle forme barocche e neobarocche, meta di pellegrinaggio, che si eleva al di fuori del centro storico.

La costruzione della basilica ebbe inizio nel 1641, terminando dopo circa 20 anni.

Tutto ebbe inizio nel 1521, anno in cui la contessa Veronica Da Correggio, dopo essere rimasta vedova di Giacomo Antonio Sanvitale, decise di ospitare a Fontanellato, l’ordine dei domenicani, che si riproposero di portare salute per le anime, attraverso le messe, evangelizzando e assistendo gli ammalati.

Ai frati fu donato un oratorio, vicino alle mura del castello, dove in seguito loro stessi decisero di costruire un convento, allora attribuito a San Giuseppe.

Il periodo di pace e tranquillità per la comunità dei domenicani ebbe breve durata: la guerra portò alla ricostruzione della chiesa dopo decenni, da parte degli stessi frati.

La seconda metà del sedicesimo secolo fu attraversata da una serie di conflitti a cui seguirono ricostruzioni repentine, ed il continuo afflusso di fedeli portò in seguito alla costruzione di un edificio più grande in grado di accoglierli tutti, dato il gran numero raggiunto.

Nella metà del Seicento furono bloccati tutti i lavori, a causa della guerra, che portò con se un’epidemia di peste.

I lavori furono poi ripresi nel 1641, portando a compimento il monumento.

Fu un anonimo artista di Parma a realizzare nel 1615, sotto l’ordine dei padri domenicani, la statua della Madonna del Rosario in legno, impreziosendola con gli abiti del tempo e ponendola sopra l’altare.

Per solennizzare l’evento Bonifacio da Milano, il superiore del convento, decise il 9 ottobre del 1616 di organizzare una processione solenne con la statua della Madonna.

La Madonna è stata raffigurata mentre regge un regale e benedicente Gesù Bambino, e quello che piacque tanto ai fedeli fu il Bambino, che sembra quasi porgere la corona del Rosario ai fedeli.